Materassi elettrici regolabili

Tutto quello che devi sapere

Nell’ultimo decennio l’attenzione al comfort del riposo ha subito un notevole incremento. La tecnologia dei materiali ha permesso lo sviluppo di innumerevoli modi per garantire la migliore postura possibile, in funzione di diverse variabili, non solo oggettive, ma sempre più spesso soggettive. Il notevole interesse nei confronti dei materassi elettrici regolabili è oggi divenuta una tendenza.

La possibilità di variare la forma del materasso tramite reti elettriche a comando, rappresenta un ulteriore salto evolutivo che prima era relegato alle sole esigenze di tipo medicale.

I materassi elettrici regolabili sono considerati un ottimo modo per assicurare la comodità mentre si è a letto senza l’obbligo di dover rimanere in piano. I letti elettrici permettono la regolazione in modo da poter, a necessità sollevare la testa o le gambe, utilizzando un semplice telecomando.

Alzando gambe e testa nello stesso tempo si crea l’effetto gravità zero con conseguenze importanti come vedremo nel seguito di questo articolo.

La ricerca del comfort è sempre più alla base delle nostre scelte, e ciò va al di là delle circostanze legate all’età, disabilità, malattia o incidente, dove la scelta di una rete elettrica regolabile risulta essenziale per la salute poiché in grado di assicurare mobilità.

Cosa sono e come funzionano le reti elettriche per materassi?

Le reti elettriche o motorizzate in buona sostanza sono in grado di sollevare la parte superiore del materasso e/o la parte inferiore, di modo che risulti modificata la postura del corpo. Tutto ciò avviene attraverso un telecomando che può essere anche wireless.

Attualmente in commercio ci sono differenti tipi di reti elettriche, le più utilizzate per la casa, sono quelle a doghe di faggio, un legno molto resistente ma anche flessibile, i cui listelli forniscono la base per il materasso.

Tra le doghe di legno e la struttura metallica vengono inseriti degli ammortizzatori in gomma SBS capace di eliminare i classici cigolii ma anche di fornire un ammortizzatore passivo. Le moderne reti elettriche dispongono di due motori che hanno la stessa funzione ma entrano in azione in momenti differenti.

Il motore di riserva è attaccato ad una batteria ricaricabile che supporta in caso di mancanza di rete elettrica.

I tipi di movimenti consentiti dai motorini di sollevamento sono in grado di compiere diverse fasi. Solitamente si arriva a 5 totali interessando tre aree differenti del materasso. In pratica, a comando, si riesce a sollevare il busto superiore, le cosce e la zona dei polpacci, a discrezione dell’utilizzatore, ed in maniera del tutto indipendente.

Chi deve utilizzare un materasso regolabile?

Solitamente i letti ed i materassi regolabili vengono pensati ed associati alla condizione di salute ed agli anziani. Chi deve recuperare dopo un intervento chirurgico ad esempio, oppure chi soffre di una condizione di disagio causata da una diminuzione di un particolare movimento. In realtà i materassi elettrici hanno delle qualità che vanno al di là della condizione di salute dovute alla malattia o all’età, possono fornire confort e rilassamento che si associano ai moderni stili di vita.

L’arricchimento della fase di riposo che offre un telaio regolabile, ha determinato uno sdoganamento di questo genere di supporto, dagli ospedali. Oggi quando si va a letto si guarda il tablet o lo smartphone, e per far ciò occorre regolare la posizione del corpo. La possibilità di regolare la postura rappresenta un avanzamento delle funzioni del letto che in tal modo sembra avvicinarsi di più alla funzione ed alla comodità che può offrire un divano.

La regolazione della posizione del corpo quindi si presta a supportare la condizione di salute ma anche lo stile di vita. L’avanzamento dell’età media fornisce una facile lettura dello sviluppo del letto regolabile visto che l’anziano che vive nelle grandi città facilita l’entrata nel letto e l’uscita variando la posizione del materasso. Questi sistemi motorizzati sono sempre più diffusi nelle case, interessando oltre che il letto anche le poltrone, i divani e tutte le sedute in generale.

Quali sono i benefici derivanti dall’utilizzo del materasso elettrico?

L’utilizzo dei letti regolabili  ha molti benefici per la salute in generale e ciò fornisce una spiegazione del motivo per cui si stanno così tanto diffondendo nelle abitazioni degli italiani.

Di seguito se ne analizzeranno alcune che non riguardano solamente la salute ma anche il benessere.

Quali sono i benefici derivanti dall’utilizzo del materasso elettrico?

L’utilizzo dei letti regolabili  ha molti benefici per la salute in generale e ciò fornisce una spiegazione del motivo per cui si stanno così tanto diffondendo nelle abitazioni degli italiani.

Di seguito se ne analizzeranno alcune che non riguardano solamente la salute ma anche il benessere.

Diminuisce i dolori derivanti dal mal di schiena

Regolare la posizione dello schienale è una delle prime esigenze di chi soffre di dolori alla schiena. La sciatica, ma anche altre patologie frequenti come la capsulite adesiva, non permettono di riposare e godere del sollievo del recupero notturno, a causa di una posizione che ne aumenta la sensazione dolorosa. Normalmente si finisce per utilizzare rimedi di fortuna come cuscini che alla lunga risultano scomodi.

Modificare la posizione di appoggio della spina dorsale permette di imprimere minore sforzo al nervo sciatico determinando sollievo. Allo stesso modo la posizione delle gambe svolge la stessa funzione. Oltre a ciò i muscoli superiore possono ricevere maggiore relax da una postura più naturale.

Utile per chi soffre di disturbi del sonno come l’apnea notturna

I soggetti che russano durante il sonno possono trovare un buon rimedio da una posizione leggermente rialzata, ciò a causa del fatto che la posizione piatta comporta un appesantimento della trachea che, modificando la sua struttura, genera quel fastidioso rumore noto con il termine russare.

Chi russa o chi ha problemi respiratori in generale, e l’apnea notturna insieme all’asma sono quelli più pericolosi, ha bisogno di migliorare il flusso d’aria, riducendo il più possibile le ostruzioni causate dalla posizione. Il sonno ne risulterà più sano e meno disturbato, mantenendo la testa leggermente sollevata.

Migliora i problemi di reflusso esofageo

Questo genere di disturbo è più diffuso di quanto si possa pensare. La posizione piatta porta alcuni soggetti a soffrire di bruciori di stomaco causati dallo spostamento dei succhi gastrici verso l’esofago. I sintomi che ne derivano sono molto fastidiosi, poiché l’acidità comporta sensazione dolorosa. Sostenere la testa in posizione leggermente sollevata permette ai succhi gastrici di rimanere nello stomaco. Il confort che ne deriva è palese a tutto miglioramento anche della fase di digestione.

Una postura migliore offre sollievo a coloro che soffrono di insonnia

Chi soffre di insonnia, causata o per uno stato doloroso, per uno stato di ansia, trova sicuramente maggior sollievo potendo variare la posizione dello schienale e/o delle gambe. Il principio alla base di questa ipotesi si base su una migliore circolazione sanguigna che permette all’ossigeno di irrorare meglio il corpo, con un contributo importante alla fase di addormentamento.

Supporto per la digestione

Durante la fase di sonno, la digestione continua la sua azione. Capita di non riuscire a digerire soprattutto se si sta cercando di assimilare alimenti notoriamente lunghi da assimilare, come i vegetali ad esempio. L’emicrania è spesso associata a disturbi dovuti alla cattiva digestione. Durante il sonno sopraggiunge e ci accompagna per tutta la giornata. Per eliminare questo disturbo è buona norma regolare l’alimentazione prima della fase di riposo, oppure mantenere leggermente sollevato il corpo per facilitare il processo della digestione.

Migliorare la circolazione sanguigna

Il flusso del sangue nel corpo può avere un aiuto da una posizione più congegnale. L’azione di un buon materasso e la posizione dello stesso generano minori punti di pressione per il corpo con diretto beneficio dell’irrorazione dell’ossigeno a diretto vantaggio di un sonno duraturo e sano.

Sollievo per le condizioni dolorose

Un telaio regolabile offre sollievo per malattie croniche come l’artrite ad esempio. In questi casi le articolazioni risultano rigide e il permanere nella stessa posizione comporta dolore. Modificare la posizione del materasso determina minore pressione su di esse con conseguente sollievo duraturo.

Allo stesso modo, l’inclinazione permette maggiore agilità di spostamento per salire e scendere dal letto.

Gonfiore delle gambe

Il problema delle gambe gonfie, più in special modo delle caviglie e dei piedi gonfi, affligge molti. Sono donne in stato interessante, anziani oppure coloro che devono sopportare durante la giornata il peso del proprio corpo per troppo tempo.

La necessità di sollevare durante la notte, gli arti inferiori, è una delle attività che risulta immediata da una rete regolabile elettricamente. Il flusso dei liquidi e la minore pressione hanno un effetto disinfiammante.

Confort per la fase di riposo prima di addormentarsi

Non c’è dubbio che nel tempo gli stili di vita abbiano influito parecchio sul benessere ricercato da un migliore confort notturno. Guardare la tv, mangiare, leggere e navigare in internet sono attività che vengono svolto spesso nel letto. Utilizzare pile di cuscini risulta quanto mai scomodo, per cui la soluzione di un materasso in grado di adeguare la postura ricercata fa parte di quei generi di comodità che stanno entrando a far parte del quotidiano.

Maggiore indipendenza

L’invecchiamento della popolazione comporta alcuni disturbi dovuti ai movimenti che col passar del tempo diminuiscono. Salire e scendere dal letto autonomamente può determinare la decisione di avvalersi di personale di supporto. A tutto ciò si può sopperire con le reti regolabili a beneficio dell’indipendenza nella vita di tutti i giorni.

Quale materasso utilizzare per le reti elettriche?

La scelta del materasso non è indifferente quando si parla di reti motorizzate, non tutti infatti sono adatti o adattabili ad una movimentazione di diversi gradi di angolazione. La caratteristica fondamentale da ricercare è la flessibilità.

I materassi a molle bonnell o a molle insacchettate, sono sconsigliati poiché la struttura perfettamente perpendicolare delle molle impedisce una loro costrizione dovuta alla piega da assumere. Le molle, in definitiva, verrebbero a toccarsi, eliminando quindi quel genere di confort che sanno dare solo in piano.

Solitamente ci si riferisce al lattice come materiale che può seguire le curve delle reti motorizzabili, anche se ultimamente si sono fatte largo altre tipologie di soluzioni che si trovano sotto il nome di materassi espansi tecnici. La loro composizione e i materiali utilizzati permettono di seguire le aree di snodo che la rete regolabile riesce ad offrire.

La presenza del memory può costituire un vantaggio dato che si tratta di un genere di materiale molto flessibile.

Nella scelta del tipo di materasso hanno influenza anche le condizioni particolari dell’utilizzatore. Coloro che scelgono il letto regolabile per questioni di confort, disponendo di piena autonomia motoria, possono verificare i punti di maggior pressione che solitamente si trovano nella zona centrale del materasso.

Le persone che invece presentano difficoltà motorie hanno bisogno di un genere di soluzione che media la flessibilità con l’ergonomia.

Conclusioni finali

I materassi regolabili tramite reti motorizzate sono entrati in una fase di diffusione che ha superato la condizione di malattia. Qualsiasi persona può sceglierli per le possibilità che offrono, sia nella fase prima di dormire che per il sonno vero e proprio.

Le regolazioni della posizione della postura del corpo rispondono ad innumerevoli esigenze, tutto dipende dalle aspettative in relazione alle proprie condizioni di salute oppure al benessere ricercato quando si va a letto.

La scelta di avere una rete regolabile non va fatta su due piedi poiché le variabili in gioco sono molte. Occorre far attenzione ai materiali di cui è fatta la rete, ma anche il materasso. La loro importanza ha impatto sul confort non solo per la precisione del movimento, ma anche per altri aspetti che in genere si sottovalutano in fase di acquisto.

Uno di questi aspetti importanti è la rumorosità, è impensabile che il movimento meccanico della rete non comporti rumore e questo dipende da piccoli particolari che di solito interessano i punti di intersezione.

La velocità di movimento ha una sua relativa importanza ai fini dello stato di salute dell’utente. La dimensione della rete non si discosta da quelle normali ma va comunque valutata sia per il materasso che per la posizione in camera.

Infine una rete regolabile rappresenta una scelta di stile di vita, e come per ogni altro genere di cose che pian piano sono entrate nelle nostre case, occorre farci l’abitudine poiché hanno il potere di riscrivere i parametri a